HOME
BLOG
SHOP
 
SWIMRUN TRAINING TEST RACE LOGIN GALLERY ABOUT US
INTERVIEW WITH THE COACH TOMMASO BELLORIO
INTERVIEW WITH TOMMASO BELLORIO
category : INTERVIEW
author : Diego Novella
publish on : 5/14/2020 12:00:00 PM
Views : 166

Oggi è il turno di Tommaso Bellorio da Verona, grande sportivo e preparatore riconosciuto con numerosi meriti (poi ce li facciamo elencare da lui per non sbagliare). Con Tommaso siamo sbarcati in Veneto, abbiamo disegnato i bellissimi tracciati di Bardolino (Test Base e Test Pro), con le sue nuotate nel Lago di Garda, salite e discese per la Rocca di Garda, ardua la salita ma che dire della ricompensa regalata da una vista davvero mozzafiato?? Ho avuto la fortuna di conoscere Tommaso l’anno scorso in occasione di un sopralluogo a Bardolino e c’è stata subito quell’intesa complice che crea solo danni positivi. Noi di Swimrun Cheers abbiamo degli standard che devono essere sempre rispettati: bellissime location, percorsi impegnativi che danno soddisfazione, buon cibo e birra! Infatti, così fu: uno stupendo campeggio a disposizione per dei bellissimi test, alla scoperta dei punti più belli, di Bardolino e Garda. Chissà se Tommaso nel 2019, aveva compreso con che razza di gente aveva a che fare!!!! Ora, glie lo chiediamo!

Tommaso, mi racconti un po’ come ti sei avvicinato allo sport, fino ad approdare al triathlon?

“La mia passione per lo sport inizia sin da bambino con la bicicletta. avevo circa 30 mesi quando già scorrazzavo per i marciapiedi del mio quartiere e la gente non credeva che a quell’età sapessi già andare senza rotelline laterali. Le mie bici sono state e continuano ad essere le mie compagne di vita. Sono sempre state la chiave per aprire nuove opportunità sia nel lavoro che nella vita privata. Una di queste opportunità è il triathlon che pratico dal 1°maggio 2000, data indelebile nella mia memoria. Allora avevo un negozio di bici e facevo da sponsor tecnico ad alcuni triatleti professionisti… e da lì il passo è stato breve… ho ancora in mente tutte le fasi della mia prima gara a Marostica con la mitica salita della rosina… pelle d’oca!”

In meno di due pagine, mi dici tutti i riconoscimenti che hai come preparatore/allenatore/coach??

“Dal negozio di bici la mia vita lavorativa si è spostata verso la preparazione atletica negli ultimi 15 anni. Ho iniziato in sordina con i vari livelli presso la Federazione Italiana Fitness e nel giro di qualche anno ho raggiunto il massimo livello raggiungibile…allora si chiamava top trainer. Lo studio delle attività sportive mi appassionava sempre di più e ho deciso di prendere la laurea in scienze motorie…fatto! Dopo la laurea in scienze motorie mi sono reso conto che lo studio era diventato una sorta di dipendenza e mi sono iscritto a nutrizione umana che a breve concluderò. Parallelamente a tutto ciò ho impiegato circa 4 anni per perseguire il titolo di coordinatore, massimo livello raggiungibile presso la Federazione Italiana Triathlon.”

So che per te, l’alimentazione è molto importante, due veloci consigli che non smetti mai di dare?

“Esatto! L’alimentazione è importante più dell’allenamento: puoi anche ammazzarti di work-out ma se la tua alimentazione è poco funzionale al tuo regime di vita hai solo sprecato energie. In primis consiglio a tutti di bere. Bere è più importante di mangiare. Per farla breve i classici due litri di acqua al giorno dovrebbero essere assunti da tutti. Se vi allenate arrivate pure a 3 senza problemi. Il secondo consiglio è cercare di assumere cibi lavorati il meno possibile. Il nostro corpo è nato per digerire anche alimenti crudi, abitudine che si sta perdendo sempre di più. Per comodità spesso acquistiamo cibi confezionati, lavorati non si sa in che maniera e magari precotti…che valori nutrizionali pensiamo possano avere questi alimenti?”

Poi ti sei imbattuto in Swimrun Cheers, ma che gente è?

“Brutta gente… ovviamente sto scherzando…Ho conosciuto “il neurone” Veronica Castelli tramite un mio cliente che mi ha presentato il progetto di sviluppo di questa nuova disciplina e in preda alla curiosità ho deciso di collaborare da subito. Dopo il primo test a Bardolino ho avuto modo di apprezzare sia la disciplina in sé sia Swimrun Cheers: persone appassionate di sport senza troppi integralismi che però, quando è ora di aprire il gas sono sempre pronte!"

Hai fatto sbarcare lo Swimrun (Cheers) a Bardolino, una location unica, un percorso bellissimo e duro, la rocca andata e ritorno, anche due volte nel Test Pro, incredibile ma vero! E come ci guardavano straniti sul lungolago, ma alcune facevano il tifo, le tue memorie…

“E ‘stato un battesimo fantastico! Giornata di sole, aria fresca e panorami mozzafiato, location…tutto perfetto. Ho memoria di una giornata di sport e divertimento che mi ha fatto dimenticare la fatica delle salite di corsa in mezzo al bosco. Mi sono reso conto dello sforzo fatto solo la sera quando appoggiatomi sul cuscino sono praticamente svenuto in un sonno profondo per 10 ore di fila.”

Ti ricordi quella foto alla Rocca?

“Una cartolina che ti appare davanti dopo il bosco, sembra persino irreale…ogni volta e come se fosse la prima volta: una panoramica del lago a 180° da nord a sud… top!”

Perché è bello fare Swimrun?

“Lo Swimrun è una disciplina divertente che ti mette a contatto con la natura molto più del triathlon classico al quale ero abituato. E’ un approccio molto wild all’ attività fisica sia per l’ alternanza tra le distanze di nuoto e corsa che continuano a cambiare sia per l’ alternanza dei percorsi: si può iniziare a correre sull’asfalto che poi diventa una salita cementata che poi diventa una discesa in mezzo al bosco…direi voto: 10!”

Quando farai una gara di Swimrun?

“Presto! tra l’altro le gare di Swimrun si possono fare in coppia! Un format davvero interessante dalle infinite sfaccettature: puoi sceglierti un compagno al tuo livello e per una gara tirata, fare da accompagnatore e far scoprire la disciplina a un tuo amico, passare qualche ora insieme con la tua compagna di vita in un ambiante diverso dalle mura casalinghe, senza contare le varie strategie: io ti tiro il nuoto, tu mi tiri la corsa e via dicendo. Quindi a breve vestirò il mio primo pettorale!”

Io dico sempre che lo Swimrun è pura libertà, non ci sono confini geografici e mentali un’emozione continua, finita la terra nuoti, finita l’acqua corri, e via ancora: tu ti ci ritrovi? Cosa è per te lo Swimrun?

“Vi dico solo che lo Swimrun mi ha fatto dimenticare per qualche istante la passione viscerale per la bici. sufficiente? :). L’alternarsi delle fresche nuotate che seguono le frazioni a piedi è veramente piacevole, una sensazione da provare. Per me lo Swimrun è la perfetta definizione di animale anfibio.”

Tommaso è cuore, passione, pizza e birra…

“Tommaso è cuore per il movimento quel cuore che lo spinge giorno per giorno a trasmettere il suo stile di vita alle persone. Riguardo a pizza e birra ho delle riserve :), sono completamente astemio e la pizza cerco di cadenzarla una volta al mese… sono talebano? :).”

Come ti alleni o ti mantieni in forma in questo terribile periodo, hai fatto un ottimo tutorial, hai qualche consiglio da dare o i tuoi link dove seguirti?

“Questo periodo mi è stato funzionale per cambiare repentinamente il mio modo di lavorare. è nei periodi di difficoltà che si vede chi si vuole allenare davvero. Mi sono mantenuto in forma allenandomi insieme ai miei clienti cercando di simulare il più possibile i gesti a secco e approfondire argomenti allenanti che spesso si tralasciano. Il tutorial…era la prima volta che mi filmavo, mi sono improvvisato regista e attore immediatamente dopo la tua telefonata. Sui contenuti mi sono piaciuto, sul resto direi facilmente migliorabile. Sono abbastanza restio a lasciare link di allenamento e a produrre video sull’allenamento. Che questi video possano essere un vincolo per farsi conoscere…anche sì, un esercizio può fare benissimo ad una persona e malissimo ad un’altra che non si conosce nemmeno. Quindi invito tutti a contattarmi con un semplice WhatsApp dalla mia pagina FB “Tommaso Bellorio Coach” per far provare gratuitamente il mio modo di allenare.”

Ciao, mi chiamo Diego Novella, sono pigro e mi piace bere birra, convincimi a seguirti in un test di Swimrun (Cheers).

“Ciao Diego, credo che tu sia pigro come me :). Pigrizia parlando… allenarsi in compagnia è sempre meglio che allenarsi in autonomia. Più ti alleni più potrai bere birra e mangiare pizza. I test saranno uno spunto per migliorare la tua salute in primis e per mettere a punto gesti motori specifici della nostra disciplina preferita. Le tematiche che tratteremo saranno alimentazione, brevi cenni yoga: unione di mente e corpo, tecnica di nuoto e corsa. Hai qualche tematica che vorresti fosse approfondita? Si? Ecco ora ti resta solo che iscriverti! Ci vediamo al test!”

TOMMASO BELLORIO
MESSAGE FROM THE USERS
LOGIN TO LEAVE A NEW COMMENT
similar blog
INTERVISTA DOPPIA AI CAMPIONI ITALIANI PAOLO CARMINATI E RENATO DELL'ORO
interwiev
category : INTERVIEW
publish on : 3/26/2020 12:00:00 PM
Views : 311
interwiev to Luigi Manfredi
interwiev
category : INTERVIEW
publish on : 3/12/2020 12:00:00 PM
Views : 301
interwiev to andrea gallina
Interview
category : INTERVIEW
publish on : 2/25/2020 12:00:00 PM
Views : 346
Interview with Claudia Imperiali
FROM THE SIDE OF SECURITY
category : INTERVIEW
publish on : 2/20/2020 11:45:02 AM
Views : 473
INTERWIEV TO NADIA MICHELETTO
NADIA MICHELETTO
category : INTERVIEW
publish on : 2/13/2020 11:46:05 AM
Views : 620
BECOME A VOLUNTEER. FIND OUT HOW>
OUR PARTNERS
HOME
SWIMRUN
TRAINING
TEST
RACE
PARTNER
GALLERY
PRESS
diego novella's corner
SHOP
PRIVACY
2020 © SWIMRUN CHEERS
Licenza Creative Commons
Quest'opera รจ distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.