HOME
BLOG
SHOP
 
SWIMRUN TRAINING TEST RACE LOGIN GALLERY ABOUT US
Interview with Claudia Imperiali
FROM THE SIDE OF SECURITY
category : INTERVIEW
author : Diego Novella
publish on : 2/20/2020 11:45:02 AM
Views : 622

Oggi diamo la parola a chi fa assistenza per professione, a chi ha deciso di prepararsi per dare aiuto concreto a chi ha bisogno, a chi è preparato a salvare vite: Claudia Imperiali. Claudia, non è solo un’amica ma una complice di Swimrun Cheers! Quando ho avuto la fortuna di conoscere Claudia, parlandole del progetto Swimrun Cheers, ho trovato una professionista che ci ha aiutato a risolvere tanti problemi che sorgono quando si organizza una gara come la nostra.
Da subito ha creduto nel nostro progetto e ha sempre dato il massimo e chiesto il massimo ai suoi della Croce Rossa per garantire ai partecipanti massima sicurezza. Per noi, come gli altri assistenti che andremo a conoscere tra qualche settimana, è un Angelo Custode che con cuore e passione svolge in maniera ineccepibile la propria missione. Sia in acqua che a terra, il dispiegamento di forze della Croce Rossa, è imponente (3 mezzi nautici + 1 canoa, 3 ambulanze, 1 punto di primo soccorso, 2 squadre SMTS, circa 30 operatori in tutto), a cui si aggiungono le Squadre della Polizia Nautica, Sogit, Capitaneria di Porto, Guardia di Finanza, Polizia Locale e l’aiuto fondamentale dei volontari. Il fatto di vedere gli assistenti lungo il percorso dà agli atleti in gara una sicurezza mentale impagabile, quella tranquillità che ti permette di concentrarti appieno sul percorso. Claudia Imperiali è delegato provinciale OPSA (Operatori polivalenti di soccorso in acqua), ha il brevetto di Istruttore Nazionale CRI di salvataggio in acqua, il brevetto di Istruttore Subacqueo e il brevetto di Monitore di Croce Rossa Italiana.

Claudia, qualche anno fa, ci siamo conosciuti, ora puoi dirmi cosa hai pensato di noi.

“Il primo pensiero è stato “ma questi sono fuori di testa…chi vuoi possa fare una cosa del genere?” ma il vostro entusiasmo nel presentare il progetto ha fatto ben presto dissolvere ogni dubbio. Più il programma si sviluppava più cresceva la voglia di farne parte, l’adrenalina saliva solo al pensiero che due persone così diverse da me ma allo stesso tempo così simili nell’animo potessero coinvolgermi! Quello che ho pensato di voi all’inizio è lo stesso che penso tutt’ora: SIETE MERAVIGLIOSI!!”


Sei una ragazza del Lago, lo vivi sopra e sotto, che emozione provi nel vedere tanta gente che vive la tua zona, correndo su sentieri bellissimi e nuotando nei nostri Laghi?

“L’emozione più grande che provo è poter condividere la bellezza del nostro Lago, delle nostre montagne con persone che la natura la vivono.”

Tu non fai solo assistenza alla nostra gara, tu sei una complice di Swimrun Cheers, lo sai che la gara esiste anche per colpa tua?

“Lo so, lo so! E di questo ne vado fiera! In voi (Veronica e Diego) ho trovato due persone “fuori di testa” come me che sanno apprezzare ciò che di bello ogni giorno viene loro offerto e sono in grado di trasmetterlo agli altri!”


Rispetto a traversate a nuoto, triathlon ecc.. in termini di coordinamento e gestione del personale, quali sono gli aspetti più complessi nel dare assistenza ad una gara come la nostra dove si passa su 2 Laghi (Maggiore e Mergozzo), il “mitico” Toce e 4 Comuni?

“La complessità dell’assistenza sta nel fatto di dover coprire percorsi molto diversi tra di loro e molto articolati. Per noi di Croce Rossa è stimolante (anche se molto faticoso) riuscire a coprire l’intero percorso con squadre di soccorso. La peculiarità di Croce Rossa sta proprio nel fatto di riuscire a coprire tutti gli ambiti del soccorso a 360°. Siamo fieri di questo ed ogni volta che partecipiamo ad eventi come questo ci confrontiamo per riuscire ogni volta a dare un servizio sempre migliore e più completo”.


Rammento quella volta che ti abbiamo portato sul percorso, da Feriolo a Baveno per sentieri che non conoscevi, ti ricordi che vista del nostro Lago?

“Il ricordo di quella giornata è ben impresso della mia mente. L’ottima compagnia, i paesaggi da favola, le battute e le risate…. Ma quello che mi è rimasto nel cuore è il fatto che altri oltre a noi avrebbero potuto ammirare luoghi e paesaggi da favola grazie a questa gara…”

Sei una professionista, fai assistenza a molte gare, ma quando si parla di assistenza alla gara di Swimrun Cheers, le cose cambiano: ti rendi conto di che dispiegamento di persone e mezzi hai messo in piedi?

“Si, ne sono consapevole! Ma soprattutto ne sono fiera perché sono convinta che solo l’attività congiunta e coordinata di varie squadre porti a risultati ottimali per la sicurezza dell’evento.”

Ho imparato tanto, facendo gare all’estero, una cosa molto importante è quella di dare voce a chi si occupa di soccorso nel momento del briefing pre gara, un momento importantissimo per gli atleti, forze dell’ordine, soccorritori e organizzatori: cosa non ti stancherai mai di dire agli atleti prima della partenza?

“Quello che ogni partecipante a qualsiasi gara deve ricordare sempre è di ascoltare i consigli, i suggerimenti, le indicazioni che vengono date prima della partenza ed anche durante la manifestazione. Chi si occupa di soccorso ha chiara la situazione, che sia meteorologica, logistica, ha ben chiaro i punti di difficoltà e cerca di prevedere ogni possibile situazione anomala. Ogni gara viene studiata con largo anticipo e tutto quello che viene detto è per far sì che si svolga tutto nella più completa sicurezza”.

Claudia Imperiali, cuore, passione e……

“Che altro dire… io sono così… mi appassiono e cerco di fare ogni cosa con il cuore. Se una cosa non mi piace e non mi convince non la faccio… semplicemente…”

Abbiamo una Squadra di soccorso da montagna (si chiama così?), lungo il percorso, cosa non hai messo in campo?


“La squadra si chiama SMTS (soccorso con tecniche e mezzi speciali). Sono da ammirare, fanno cose che vanno bel oltre la normalità.
Non metto in campo perché non di competenza tutte le altre componenti di Croce Rossa, a partire dal settore giovani per arrivare alle infermiere volontarie e al settore emergenza.
Croce Rossa Italiana è un mondo che sarebbe bello che molti di più conoscessero, perché dà la possibilità concreta a chiunque voglia donare un pochino del proprio tempo agli altri, di sviluppare le proprie peculiarità”.


Valorizzare il nostro bellissimo territorio è un impegno importante, mi dai un suggerimento per poterlo fare ancora meglio?

“Voi state già facendo molto, anzi moltissimo. Il mio pensiero in questo momento va a chi non ha la possibilità fisica di poter godere appieno delle bellezze del mondo, ma questo è un discorso molto ampio e difficile e passo la palla a chi ha più competenza di me.
A Voi va il ringraziamento sincero per tutto quello che fate. Siete GRANDI!!!”

Sicurezza
MESSAGE FROM THE USERS
LOGIN TO LEAVE A NEW COMMENT
similar blog
Interview with Fanny Kuhn, Swedish Swimrun champion
Interview
category : INTERVIEW
publish on : 4/9/2020 12:00:00 PM
Views : 469
INTERVISTA DOPPIA AI CAMPIONI ITALIANI PAOLO CARMINATI E RENATO DELL'ORO
interwiev
category : INTERVIEW
publish on : 3/26/2020 12:00:00 PM
Views : 492
interwiev to Luigi Manfredi
interwiev
category : INTERVIEW
publish on : 3/12/2020 12:00:00 PM
Views : 487
interwiev to andrea gallina
Interview
category : INTERVIEW
publish on : 2/25/2020 12:00:00 PM
Views : 544
INTERWIEV TO NADIA MICHELETTO
NADIA MICHELETTO
category : INTERVIEW
publish on : 2/13/2020 11:46:05 AM
Views : 880
BECOME A VOLUNTEER. FIND OUT HOW>
OUR PARTNERS
HOME
SWIMRUN
TRAINING
TEST
RACE
PARTNER
GALLERY
PRESS
diego novella's corner
SHOP
PRIVACY
2020 © SWIMRUN CHEERS
Licenza Creative Commons
Quest'opera รจ distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.